candidatura al direttivo 2013 di IWA Italy

Bene, per quanto riguarda la mia candidatura a IWA Italy, ritengo sia importante fornire un supporto ed ampliare i rapporti tra associazione e soci e tra soci e soci.

Partendo infatti dal presupposto che reputo ottima l’attività dell’associazione sia sul fronte delle attività normative che su quella delle professionalità del web, culminata nella quadratura del cerchio del riconoscimento dei professionisti membri di IWA che ne avessero i requisiti, credo tuttavia che in un periodo di particolare crisi occorra porsi anche in maniera più sociale ed amichevole nei confronti di tutti i soci, sia per far sentire parte di una rete inclusiva coloro i quali hanno già solide basi tecnico-professionali, sia per invogliare i meno esperti ad intraprendere percorsi più “robusti” sentendosi componenti non intimoriti e di pari dignità di una stessa famiglia.

Per tale motivo la mia candidatura è da un lato incentrata principalmente verso la riproposizione in chiave più social, amichevole ed inclusiva sia delle attività fin qui poste da Iwa Italy e da Iwa/Hwg, sia delle attività da me svolte nel corso degli anni dal 2005 al 2010 tramite i ruoli via via ricoperti in Iwa Italy. Dall’altro lato, essendo le mie proposte di importanza strategica per le politiche dell’associazione, la mia candidatura è vincolata alla condivisione del programma da parte del candidato (o dei candidati) alla Presidenza.

Analiticamente nel dettaglio mi pongo i seguenti 5 obiettivi:

  1. ricostruire la rete di soci per proporre e fare iniziative dividendo la componente direttiva dell’associazione da quella tecnica
  2. rendere più partecipi i soci alla vita dell’associazione ed ampliare la possibilità di fare rete tra loro, anche per i temi di lavoro e affari
  3. un maggior coinvolgimento di genere nella vita di Iwa perchè non è pensabile nel 2013 che nemmeno un 40% dei ruoli chiave di una associazione che tratta di innovazione e professionalità, compreso il Direttivo, non sia composto da donne
  4. ampliare e riorganizzare la presenza di Iwa Italy sui social media avendo ben presente la centralità dei soci e delle priorità associative inclusive nel merito
  5. armonizzare, promuovere e potenziare le attività legate alle professionalità del web, compresa la formazione, con le attività dei soci e con le realtà esterne

In ogni caso, avvierò una discussione sul web per valutare se questi punti siano da integrare, modificare o rivedere nelle priorità proprio per fare sì che gli obiettivi, in un’ottica di ottimizzazione dei tempi e delle risorse, siano i più attinenti possibili con le esigenze dei soci e delle professionalità.

Chi volesse dare il proprio contributo e la propria opinione in merito, è realmente gradito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.