Architettura e Referendum costituzionale

È singolare vedere tutte queste persone paladine della Giustizia sul web insinuare che il malaffare vuole modificare la Costituzione, quando quelle stesse persone ubbidiscono passivamente ad un padrone pluriomicida ed evasore.

Mi ricorda [Matteo 7:3-5] “Perché osservi la pagliuzza nell’occhio del tuo fratello, mentre non ti accorgi della trave che hai nel tuo occhio? O come potrai dire al tuo fratello: permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio, mentre nell’occhio tuo c’è la trave?

Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e poi ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello.”

Gesù bambino è stato crocifisso

image in un Paese cattobigotto come l’Italia potrei sapere quale sia lo scopo della propaganda mediatica applicata a foto di alcuni bambini uccisi trovati sulle spiagge?

Forse che serva un plebiscito dell’opinione pubblica per far sopportare agli italiani sacrifici economici atti a sostenere una guerra?
Forse che serva creare un fronte comune contro gli antieuropeisti?
Forse che serva a distogliere il fuoco dell’opinione pubblica su altro?

Pieno rispetto per le opinioni di tutti. Mi scusere se sono scettico, ma ogni anno muoiono milioni di bambini a causa di malattie infettive, diarrea, malnutrizione, condizioni d’igiene, mancanza di acqua e nessuno pubblica mai una foto, anche perchè forti e di cattivo gusto.

Ora tutti a volerci vendere qualcosa che nessuno ha mai chiesto, compreso un mondo a due velocità che in realtà ne ha tre…

a Bologna lo sciopero non è più un diritto?

lo sciopero non è più un diritto a Bologna è vietato scioperare alle insegnanti comunali della scuola dell’Infanzia?

Domanda sorta a proposito dello sciopero della Scuola e dei principi di democrazia che governano sia Bologna che l’Italia, visto che mi è stata riferita una notizia che mi inquieta molto se fosse confermata (e temo non mi arriverà nulla a conferma o smentita).

Da quanto sembra (e spero sinceramente di essere smentito una volta tanto) infatti il Comune di Bologna, ci tengo a ribadire guidato da PD e SEL, avrebbe vietato alle Insegnanti comunali delle scuole dell’Infanzia di manifestare il loro dissenso alla sedicente “buona scuola” con lo sciopero.

Nel dettaglio la cosa sarebbe stata motivata con il cambio di contratto da “Scuola” a “Scuola Enti Locali” deciso unilaterlamente dal Comune e relativamente al quale le insegnanti hanno fatto ricorso al Tar, ovviamente perdendolo.

Ma i miei amici del PD non avevano detto che il cambio di contratto non avrebbe comportato nessun disagio alle insegnanti? Non poter scioperare e non poter manifestare il proprio dissenso con tale strumento pare poco?

Complimenti per la democrazia, la partecipazione e il rispetto per le altre persone e il relativo lavoro…

[pubblicherò volentieri le varie smentite, ovviamente non quelle che arriveranno dopo domani in prima mattinata da parte del fenomeno di turno]